Archivi tag: coraggio

Non è mai troppo tardi per

ricordare, ricordare, ricordare.
Quando l’ultimo sopravvissuto non ci sarà più, quando anche l’ultima fotografia si sarà sbiadita completamente, toccherà ai libri ricordare a tutti che è tutto vero, che è accaduto veramente, e chi nega è in malafede o male informato. Libri che hanno subito la stessa sorte dei perseguitati, gli uni bruciati in piazza sotto gli occhi di tutti,gli altri lontano dallo sguardo di tutti.

In memoria di mio zio Alberto, il più bel ragazzo della sua compagnia, innamorato e spensierato, ritornato, non ritornato, da Mauthausen: tutto quello che era è rimasto lì nel filo spinato.

9788879268936

Se devo consigliare un libro ai ragazzi direi, fra i tanti, Lo spacciatore di fumetti, di PierDomenico Baccalario, Einaudi Edizioni
Un regime, non bene definito, proibisce la lettura dei fumetti: troppi super eroi e il bene sconfigge sempre il male. Ma dove c’è proibizione spesso nasce l’audacia e un gruppetto di ragazzi ne organizza un mercato segreto. Per avventura, quasi per gioco, senza accorgersi che le loro vite stanno cambiando, semplicemente crescendo, traghettati verso l’età adulta, come è successo a tutti quanti noi,senza accorgercene. Bellissimo.

#2 la lista di Natale

Ecco il secondo libro da mettere nella lista di Babbo Natale

#2- Margherita a piedi nudi
di Emanuela Nava illustrato da Desideria Guicciardini (Lo stampatello)

Albo illustrato per tutte le ragazzine dai 6 anni. Margherita non è ben vista dai vicini che, come tutti i vicini, s’impicciano e scrutano le finestre altrui.
Ma la prima impressione è tutta sbagliata: Margherita recita, canta e sogna. La sua creatività la porterà lontano. Supportata da una mamma che la capisce e la sostiene nelle sue scelte.
Margherita

Gnammete…

Ti mangio

Il libro del quale vi parliamo è particolarmente indicato per bambine e bambini coraggiosi e molto avventurosi che hanno la (s)fortuna di avere sorelle o fratelli maggiori davvero in gamba (pure troppo!)
Ti mangio (John Fardell, il Castoro, 2013) è una storia divertente di collaborazione tra fratelli (sì, avete capito bene, i fratelli collaborano!)
Dunque, Leo e sua sorella Sara si incamminano nel bosco in bici e monopattino quando, sfortunatamente…
Venite a scoprire tutti i mostri dai buffi nomi che stanno per incontrare.
Lettura consigliata dai 4 anni.

Brundibár, raccontare ancora

Alcune scene musicali di “Brundibár, per non dimenticare“, in scena 17 maggio 2012 al Teatro Govi di Genova con i ragazzi dell’Istituto Comprensivo San Fruttuoso

Abbiamo conosciuto Fiorella Colombo e Laura di Biase nell’autunno del 2011, in occasione di un laboratorio musicale, e per Natale hanno allestito un delizioso Barbiere di Siviglia recitato e cantato dai bambini che hanno partecipato al laboratorio in libreria.

In realtà ci hanno dedicato un po’ del loro preziosissimo tempo perché contemporaneamente stavano portando a termine un lavoro ben più grande, lo spettacolo “Brundibár, per non dimenticare” messo in scena dai bambini dell’Istituto Comprensivo San Fruttuoso al Teatro Govi di Genova nei mesi successivi.
È la storia di due fratellini che sconfiggono il perfido Brundibár e ritrovano la libertà. Una libera interpretazione dell’omonima opera per bambini del compositore ceco Hans Krása che scrisse nel 1938, e portò in scena per e con i bambini dell’orfanotrofio ebraico di Praga, prima della deportazione nel campo di Theresienstadt.
Proprio nel campo di Theresienstadt, nel 1944, Krása portò nuovamente l’opera in scena, che fu anche filmata per una documentario di propaganda nazista, in occasione di una visita ispettiva della Croce Rossa che doveva verificare le condizioni di vita del campo, trovate confortevoli perché molti erano già stati deportati ad Auschwitz. Quelle riprese di Brundibár sono incluse nel documentario Voices of the Children, vincitore di un Emmy-Award e diretto da Zuzana Justman, una sopravvissuta di Terenzin, che cantò in quell’occasione nel coro.

Fiorella e Laura hanno anche scritto un libro musicale per la collana Recitar Cantando, con un Cd e una doppia copertina, che si pone l’obiettivo di  affrontare il tema della Shoah cercando un modo per raccontarla alle generazioni più giovani, perché non vada persa la memoria di quel tragico periodo.

Entrambe le autrici sono insegnanti all’Istituto Comprensivo di Sanfruttuoso una scuola speciale perché qui la musica è una materia  molto importante . Tutte le cose meravigliose di Fiorella e Laura le potete trovare qui: www.recitarcantando.net